Blog anno all'estero in California exchange student Italiana
Ciao a tutti, mi chiamo Chiara, ho 17 anni, vengo da una piccola cittadina vicino a Firenze e sono un exchange student negli Stati Uniti. Ormai ho già passato il giro di boa di questo irripetibile viaggio: tra meno di cento giorni torneró alla normalitá e mi chiederò se quest’ultimo anno sia stato solo un bellissimo sogno. 27 Aprile 2017, scuola italiana, classe di fisica. Sto ansiosamente aspettando l’ennesima mail da STS, quando mio babbo mi scrive dandomi la notizia dello stato che mi avrebbe ospitato per un anno: la California. In quell’ istante non ci credevo nemmeno. Subito la mia mente ha pensato a tre cose. Sole. Caldo. Oceano. Inutile descrivervi la mia gioia; quante possibilitá c’erano che capitassi proprio lí? Ebbene sí, il destino aveva deciso di mandarmi nel Golden State per dieci mesi e cosí, il 28 Luglio, ho lasciato la mia piccola cittadina per andare a vivere vicino a San Diego. Il mio anno Californiano era cominciato.

Ovviamente quando si pensa alla California; si pensa alle spiagge piene di surfisti e bagnini in stile Baywatch, all’estate che dura 12 e alle palme che ti ritrovi ovunque tu vada, ai bellissimi tramonti sull’Oceano Pacifico, a LA con Hollywood e Beverly Hills, ai personaggi famosi. Ma vivendo qui per quasi un anno ho avuto l’opportunitá di scoprire due cose: la prima e che tutto ció è reale e bellissimo; la seconda è che c’è molto di piú.

Oltre ad essere piú grande dell’italia, la popolazione della California e piú numerosa di tutta quella del Canada. Questo stato e veramente enorme, non essendoci nemmeno tanti trasporti pubblici qui nel sud della California, e ancora piú difficile muoversi, specialmente per noi exchange students che non possiamo guidare. Per farvi veramente capire quanto grande e potente sia questo bellissimo stato, vi dico solo che se la California fosse una nazione autonoma, come possono essere l’Italia, la Spagna o il Messico, rientrerebbe nelle prime dieci economie piú grandi del mondo. I Californiani qui ne sono piú che fieri, tanto che negli ultimi tempi stanno girando voci che la California si voglia appunto staccare dagli Stati Uniti e voglia diventare un Paese per conto suo…

Il Golden State, chiamato anche “The Land of Sunshine and Opportunity” (non credo esista nome piú appropriato) è uno stato dalle mille sfumature dove si può fare veramente di tutto. Ogni fine settimana facciamo qualcosa di diverso, e anche dopo sette mesi continuo a scoprire nuovi posti. Mi considero fortunata ad essere capitata vicino San Diego, e ora vi spiego perché… Da casa mia, con 10 minuti di macchina arrivo a Downtown San Diego, con 20 sono in spiaggia, con 40 minuti raggiungo il Messico, e con meno di un’ora arrivo nell’ arido deserto con le sue dune di sabbia o nelle montagne dove si raggiungono le temperature sotto zero. Tutto questo rende la California lo stato piú costoso dove vivere negli USA…

Spiagge bellissime sull’Oceano, montagne dove passare il Natale con la famiglia, parchi divertimento che tra Disneyland, Universal Studios, Six Flags, Sea World e Warner Bros sicuramente non manchi mai di adrenalina, cittá da visitare trenta volte prima che ti vengano a noia, riserve naturali e posti bellissimi che non mi sarei mai immaginata di vedere.

Da quando sono qui ho visto e provato di tutto, cose che nemmeno mi aspettavo in California; dalla neve, al camino acceso nelle case, alle giornate di pioggia, al deserto e a quando proprio la prima volta mi ci sono persa da sola, al pollo alla Coca-Cola, al gelato all’aglio, e pure alle fettuccine Alfredo che contrariamente a come credono qui, sono tutto tranne che italiane.

Come non mi aspettavo di incontrare tutto ció, non mi aspettavo tante altre cose, ci metterei un anno per elencarle tutte, e non credo che le parole possano mai veramente esprimere l’idea. Perché l’unico modo per capire e vivire. Che sia in California, o ovunque nel mondo, viverle sulla propria pelle ha un altro effetto.

Questa è stata una California che non mi aspettavo e che, oltre i soliti stereotipi, mi ha dato l’opportunitá di scoprire un paese bellissimo, che molte persone, danno per scontato perché “famoso”.

Questo Golden State è pieno di sorprese e roba strana, di persone fiere e cibi ancora piú strani, di opportunitá e paesaggi che ti tolgono il fiato e in questo grande viaggio che è quasi arrivato al termine, ho ancora tante cose che vorrei vedere e sperimentare quindi… California, sorprendimi ancora!

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here